fbpx
Me
martedì 10 Agosto 2021
/ 18:30

Extraliscio

È bello perdersi
Parco Fluviale Alex Langer
Monte Urano
FM

CONCERTO SUI PRATI

CONCERTO ACCESSIBILE

SOLD OUT

GREEN PASS OBBLIGATORIO

*Il concerto è interamente ed esclusivamente finanziato dal Comune di Monte Urano

Condividi sui Social:

THROUGH MY EYES

– valorizzare le potenzialità delle persone con disabilità –

(mostra di Francesco Rongoni a cura dell’associazione Zac zac)

Per Francesco le sue opere rappresentano l’album dei ricordi, all’interno c’è tutto il suo mondo, nell’ordinario e nelle occasioni memorabili. La matrice fotografica sottesa alle sue rielaborazioni lo accomuna ai grandi del realismo in pittura. Francesco non dipinge quello che vede ma quello che ha visto, filtrato dalla sua memoria sentimentale.

Come le vicende della vita, i formati delle sue opere hanno accenti diversi, interpretati dall’uso ricercato della palette cromatica. Nelle sue opere digitali c’è una forte propensione alla sintesi delle forme e una forte introspezione psicologica; i toni sono a volte malinconici, le forme non hanno nessun contorno e le zone cromatiche sono spesso taglienti quasi espressionistiche.

 

IL SENTIERO BOTANICO

(a cura della Pro Loco)

La Pro Loco di Monte Urano organizza tour guidati all’interno del Parco Fluviale Alex Langer (prenotabili al 3343511425), per una durata di circa 1.30 h.

 

ACCOMPAGNAMENTO IN BICI

(a cura dell’associazione Studio Moda)

L’associazione Studio Moda nei mesi scorsi ha creato una pista ciclabile sul lungofiume. In occasione di RisorgiMarche sarà disponibile a fare da staffetta per accompagnare chi vorrà venire in bici.

 

LABORATORIO SUL RIUSO DI ABITI E TESSUTI

(a cura delle associazioni Common Bubble e Conditio)

Conditio è un brand d’abbigliamento etico nato dall’idea di due fratelli Marco Maria e Maria Luna, si pone come obiettivo quello di ridurre gli sprechi delle lavorazioni industriali e l’abbattimento del muro della differenza di genere. Conditio deriva dal latino e vuol dire “creazione di un opera d’arte”, infatti come le opere d’arte ogni pezzo da noi prodotto è unico, poiché ogni volta il materiale sarà diverso. Ogni capo ha una propria identità, una propria storia da raccontare perché è l’unione di prodotti che provengono da realtà diverse. I nostri capi sono Genderless, noi crediamo nella fluidità di genere infatti tutti i nostri capi non hanno un’identità di genere precisa e crediamo che ogni capo deve rispecchiare esattamente chi siamo, ci deve fare essere a proprio agio con il nostro corpo che dovrebbe essere esaltato in ogni sua forma ed imperfezione. Ogni capo è interamente fatto a mano, dalla scelta del materiale, progettazione del cartamodello, lavorazione e packaging, riducendo anche qui gli scarti della lavorazione.

L’obiettivo oltre a quello di ridurre gli sprechi delle lavorazioni industriali ed abbattere il concetto di differenza di genere è quello di educare il consumatore ad acquistare prodotti rispettosi dell’ambiente e della persona stessa. Inoltre, Conditio ha come obiettivo quello di riqualificare il territorio, entroterra fermano, recuperando fabbriche esistenti e ridando linfa e lavoro ad un territorio che è da anni in crisi.

Infine, essendo fortemente legati alle questioni ambientali, oltre a creare un’azienda totalmente green, vorremmo svolgere azioni sul territorio creando parchi. Essendo giovani e molto ambiziosi le nostre aspettative sono altissime, perché crediamo davvero in questo progetto e non vediamo l’ora che prenda forma.

 

FROLLABUS

Frolla è una Cooperativa sociale operativa nel mondo della somministrazione di bevande e alimenti che si pone l’obiettivo di fornire a soggetti socialmente svantaggiati un percorso di inserimento lavorativo.

Il progetto sociale Frolla nasce ad Osimo il 12 maggio 2018 da un’idea d’impresa realizzata con l’aiuto di una campagna di Crowdfunding e una rete di imprenditori locali che hanno creduto fortemente nella realizzazione del progetto. Dopo i primi mesi di ricerca e sviluppo nel mese di gennaio 2019 il progetto prende vita propria, costituendo la Cooperativa Sociale Frolla Impresa Sociale Ente Terzo Settore.

La mission di Frolla è promuovere l’inclusione sociale e l’inserimento nel mondo del lavoro di persone portatrici di handicap, tramite la produzione di biscotti di alta qualità, prodotti con un processo semplice che consegna a chiunque la possibilità di lavorare. Frolla punta molto sulla valorizzazione del lavoro di persone diversamente abili, dando espressione e senso alle loro abilità e capacità pratiche includendoli nella fase di produzione dei biscotti e vendita al pubblico. Tutto questo non rappresenta solo un’opportunità di lavoro, ma anche una possibilità di confronto e di scambio in un clima al tempo stesso familiare e professionale.

Frolla si avvale di un ulteriore vantaggio, la competenza di saper svolgere attività di sensibilizzazione per i normodotati sapendo realizzare concretamente e in modo diretto l’incontro tra dis-abilità e abilità normodotata, non solo per integrare la prima nella seconda, ma soprattutto per mostrare come e quanto la seconda abbia da apprendere in termini di crescita esperienziale e professionale dalla prima. Infatti, grazie all’attività di somministrazione di cibi e bevande portata avanti da persone disabili presso il Diversamente Bar, attivo da marzo 2019, la Cooperativa permette una felice interazione tra normodotati e disabili all’interno di un’ambiente di lavoro vivace e aperto all’incontro come può essere una situazione conviviale come il bar.

Inoltre, nel settembre 2019, in collaborazione con la società sportiva S.A. Castelfidardo Calcio, nasce Frolla Football Team, una squadra di calcio militante nel campionato di quarta categoria completamente attrezzata per inserire i ragazzi con disabilità nella pratica sportiva del calcio.

Il 9 novembre 2021, inoltre, il biscottificio osimano sarà insignito del premio Cittadino Europeo 2021.

Gli EXTRALISCIO nascono dall’incontro tra Mirco Mariani e Moreno il Biondo grazie a Riccarda Casadei, figlia di Secondo. Da lì prende forma l’idea di innestare sulle radici della musica folcloristica romagnola tradizionale, nuovi suoni e nuovi arrangiamenti fino a creare un cortocircuito tra mondi e tra generazioni. A Mirco e Moreno si aggiunge ‘La voce di Romagna’ Mauro Ferrara. Tra il 2016 e il 2017 pubblicano l’album “Canzoni da Ballo” ed il doppio cd Extraliscio All Stars “Imballabilissimi – Ballabilissimi”. Nel febbraio 2020 esce il singolo “Merendine blu”, con un testo scritto da Mariani e Pacifico, cantata con Lodo Guenzi (de Lo Stato Sociale) e Orietta Berti.
Anticipa il nuovo album “Punk da balera” che esce nel novembre dello stesso anno, edito da Garricha edizioni.
Dalla fondazione, il progetto Extraliscio ha divertito e fatto ballare i giovani nei locali più cool di tutta Italia, per poi arrivare nei teatri con Ermanno Cavazzoni, scrittore e sceneggiatore di fama internazionale ed Elisabetta Sgarbi, motore inesauribile di arte e cultura, fondatrice e Direttrice de La nave di Teseo Editore e del Festival Internazionale La Milanesiana, con la sua Betty Wrong Edizioni Musicali; qui sono stati abbattuti definitivamente i confini del genere in nome di una totale libertà, fatta di passione e sperimentazione. “Vichinghi selvaggi che calzano scarpe nere lucidissime”, sono i protagonisti del “Punk da balera”.
Nel 2020 gli Extraliscio sono anche protagonisti del film di Elisabetta Sgarbi “Extraliscio – Punk da Balera. Si ballerà finché entra la luce dell’alba” che è stato presentato in anteprima alle Giornate degli Autori nell’ambito della 77° Mostra del Cinema di Venezia e che arriverà al cinema distribuito come evento da Nexo Digital nella primavera/estate 2021.
Nello stesso anno, hanno composto la canzone ufficiale del Giro d’Italia 103 “GiraGiroGiraGi”, le cui parole sono il frutto della inedita collaborazione tra lo scrittore e autore di testi Pacifico (Gino de Crescenzo), il compositore Mirco Mariani e Elisabetta Sgarbi. Il video della canzone è stato curato da Michele Bernardi e Davide Toffolo, che hanno curato successivamente anche il video della cover di “Sbagliato” di Jovanotti, hit trasformata in punk da balera.
Gli Extraliscio hanno firmato, scritto ed eseguito alcuni brani della colonna sonora di “Lei mi parla ancora”, il film scritto e diretto da Pupi Avati, tratto dall’omonimo libro di Giuseppe Sgarbi, disponibile su Sky Cinema e in streaming su Now TV.
Gli Extraliscio feat Davide Toffolo hanno partecipato al 71° Festival di Sanremo con il brano “Bianca Luce Nera”, scritto da Mirco Mariani, Pacifico e Elisabetta Sgarbi.
Il 5 marzo è uscito il doppio album degli Extraliscio “È bello perdersi” (prodotto da Betty Wrong Edizioni Musicali di Elisabetta Sgarbi / distribuzione Sony Music) diviso in due parti: “È bello perdersi” e “Si ballerà finché entra la luce dell’alba”.
Sono tra i protagonisti del Primo Maggio di Roma 2021.

A seguito del Decreto legge n.105 GU n.175 del 23 luglio 2021 contenente misure urgenti per fronteggiare l’emergenza epidemiologica da Covid-19, l’accesso ai concerti programmati dal 6 agosto prevede:
  • Certificazione Verde Covid-19 (Green Pass) comprovante la somministrazione almeno della prima dose vaccinale (validità 9 mesi / di norma il Green Pass viene rilasciato dopo 15 giorni dalla prima somministrazione) o la guarigione dall’infezione da Sars-CoV-2 (validità 6 mesi);
  • in alternativa l’effettuazione di un test molecolare o antigenico rapido con risultato negativo al virus (con validità 48 ore). 
La Certificazione Verde non è richiesta ai bambini esclusi per età dalla campagna vaccinale (fino a 12 anni) e ai soggetti esenti sulla base di idonea certificazione medica.L’accesso al concerto sarà possibile solo se in possesso dei requisiti sopra indicati, che dovranno essere obbligatoriamente esibiti insieme al biglietto d’ingresso e a un documento di identità. 
TUTTE LE INFO SUL GREEN PASS
https://www.dgc.gov.it

Parco Fluviale Alex Langer

Lungo la strada che dal casello autostradale di Porto Sant’Elpidio porta a Fermo, c’è un bellissimo parco fluviale pubblico, nel comune di Monte Urano, dedicato ad Alex Langer, scrittore e giornalista italiano. Si deve parcheggiare lungo la strada che porta al parco, perché le macchine non possono arrivare fino all’ingresso. Il parco è grande circa 1000 mt e si trova lungo la sponda del fiume Tenna.