Edoardo Bennato – Risorgimarche

Edoardo Bennato

Ce l’abbiamo fatta! E, come sempre, lavoriamo per voi! Considerata per domenica 28 luglio la quasi certa presenza di temporali e raffiche di vento, in accordo con le istituzioni coinvolte abbiamo deciso di RINVIARE A MERCOLEDÌ 31 LUGLIO IL CONCERTO DI EDOARDO BENNATO, in programma ai Piani di Monte Gemmo.

Con un impegno incessante per cercare tutte le possibili soluzioni alternative, la produzione di #RisorgiMarche è riuscita a posticipare questo appuntamento molto atteso dal pubblico e dalle comunità di Castelraimondo, Esanatoglia, Fiuminata e Pioraco. Un risultato raggiunto soprattutto grazie alla preziosa collaborazione dell’artista e del suo management, che si sono subito resi disponibili a recuperare l’appuntamento in altra data, l’unica possibile (Grazie! Grazie! Grazie!!!).

Rimangono invariati il luogo del concerto, le mappe, il percorso e le condizioni tecniche già comunicate nei giorni scorsi su tutti i social e sul sito di #RisorgiMarche

 

Il cortile di Bagnoli, alla periferia di Napoli è il classico cortile di periferia, in un’area, quella dei Campi Flegrei, dotata di immense ricchezze termali, archeologiche e
paesaggistiche; tanto verde e persino un’isoletta, Nisida, congiunta alla terraferma attraverso un pontile artificiale. Ma anche con un’aria tossica, un cielo innaturale e il
mare malato. Quel cortile fu il primo palcoscenico di Edoardo.Era il 1970 l’anno in cui furono pubblicati i primi due quarantacinque giri. Da lì, la sua
carriera è stata una continua ascesa. “Burattino senza fili”, lavoro discografico del 1977, costituisce la sintesi di tutto quanto maturato negli anni precedenti. La favola
(di Pinocchio) diventa un mezzo assai efficace per parlare alla gente semplificando i discorsi, rendendoli didascalici, senza apparire saccenti come il grillo parlante.
E nel 2017, dopo tanti altri album e concerti live, esce un’edizione speciale dei celebri brani del 1977 arricchita dall’ inedito ‘Mastro Geppetto’, un DVD con filmati
storici un libretto di 32 pagine in cui Edoardo si racconta. I brani originali sono stati tutti ricantati con l’aggiunta, oltre a Mastro Geppetto, di “Lucignolo” e di “Che comico
il Grillo parlante”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *